martedì 31 gennaio 2012

Pici con verza e scalogni caramellati


Recipe in English

Ingredienti per quattro persone

pici 350 gr
verza, pulita 100 gr
scalogni 150 gr
aceto balsamico un cucchiaio e mezzo
salsa di soia due cucchiai
zucchero un cucchiaio
olio extravergine di oliva
puzzone di Moena

Sbucciare e affettare gli scalogni. Scottarli in acqua bollente per due minuti, scolarli e stufarli in un tegamino a fuco molto basso per quasi un’ora con un po’ d’olio, l’aceto, la salsa di soia e lo zucchero. Se necessario, verso metà cottura aggiungere poca acqua.
Tagliare a listarelle la verza, escludendo le coste più dure, scottarla in acqua bollente salata per pochi minuti e conservare l’acqua.
Cuocere i pici nell’acqua della verza (a questo scopo meglio scegliere verdura biologica). Scolare la pasta e condirla con gli scalogni e la verza.
Completare, se desiderato, con formaggio puzzone di Moena grattugiato grossolanamente.

Pici with Savoy cabbage and caramelized shallots

Ingredients

pici 350 gr
Savoy cabbage, cleaned 100 gr
shallot 150 gr
balsamic vinegar a tablespoon and a half
soy sauce two tablespoon
sugar a tablespoon
extra virgin olive oil
puzzone di Moena cheese


Peel and slice shallots. Blanch them in boiling water for about two minutes, drain and put them in a saucepan with little oil, vinegar, soy sauce and sugar. Stew them on a low flame for about one hour. When partially cooked, if necessary add little water.
Slice the cabbage, discarding the hardest parts. Blanch the chiffonade in salted boiling water for few minutes, then drain the cabbage and set aside water.
Cook pici in the cabbage water (for this purpose choose an organic cabbage). Drain pasta and mix into caramelised shallot and blanched cabbage.
Complete, if you like, with Puzzone di Moena cheese coarsely grated.

giovedì 26 gennaio 2012

Zuppa di lenticchie e cavolo nero



Recipe in English


Ingredienti per quattro persone

lenticchie rosse non decorticate 250 gr
cime di cavolo nero 200 gr
una piccola cipolla
una piccola carota
una costa di sedano
uno spicchio d’aglio
un peperoncino piccante
olio extravergine di oliva
sale e pepe
friselle integrali

Mettere le lenticchie a bagno per un’ora.
Sciacquarle, scolarle e metterle a cuocere in abbondante acqua fredda su fuoco basso.
A fine cottura aggiungere anche il sale.
Tritare e rosolare in un tegame con l’olio e metà peperoncino la cipolla, il sedano e la carota. Aggiungere le lenticchie con la loro acqua di cottura e mantenere su fuoco debole.

Affettare e imbiondire l‘aglio assieme al peperoncino in poco olio, aggiungere il cavolo tagliato a listarelle e insaporire brevemente.

Unire il cavolo alle lenticchie e proseguire la cottura per pochi minuti, lasciando la zuppa brodosa (aggiungere un po' d'acqua se necessario).

Servire nei piatti oppure sulle friselle già bagnate con la parte più brodosa della zuppa. Se piace, completare con una spolverata di pepe.

Nota: É anche possibile scottare brevemente il cavolo in poca acqua salata prima di saltarlo in padella. L’acqua di cottura potrà essere utilizzata per bagnare le friselle.




Red lentils and Tuscan kale soup

red lentils 250 gr
Tuscan kale tops 200 gr
a small onion
a small carrot
a celery stalk
a garlic clove
a spicy chili
extra virgin olive oil
salt and white pepper
whole wheat friselle

Soak lentils for one hour. Drain and put them in a pot with cold water on a low flame. When almost cooked, add salt.
Chop the onion, carrot, celery and the half part of chili. Sauté them all in little oil.
Combine sauteed veggies with lentils and continue to cook gently.

Slice and sauté garlic with remaining chili in little oil, add sliced kale and cook briefly.

Combine kale and lentils, cook for few minutes (adding some water if necessary) and serve in dish or on soaked friselle with a sprinkle of pepper.

It’s also possible blanch the kale in little salted water for few minutes before stir-fry it. Soak the friselle with the kale cooking water.

Serves four

giovedì 19 gennaio 2012

Filetto di maiale marinato in salsa di soia




Recipe in English


Una bella ricetta adattata dal blog di Nuts about Food, che mi ha anche aiutato con alcuni suggerimenti... grazie ;-)! In effetti ho preparato questo filetto due volte di seguito, la prima apportando alcune modifiche per sopperire alla mancanza di ingredienti specifici, la seconda dopo l’agognata/rimandata incursione al mio fornitissimo Asian Market preferito: due ottimi risultati, malgrado le differenze in apparenza sostanziali: mi sa che presa dall’entusiasmo non avevo letto bene la ricetta, così la prima volta con Worcestershire sauce al posto di salsa di pesce e peperoncino tritato piuttosto che Sriracha sauce mi ritrovo senza olio di sesamo...ops :/ sostituito pedestremente con olio di girasole. Quando in seguito ho provato la marinata con gli ingredienti necessari mi aveva colpito proprio l’intenso profumo dell’olio di sesamo e mi sono detta: chissà come verrà stavolta... e invece a fine cottura l’intenso profumo si era dissolto nei vapori di cucina senza lasciare la sua impronta dominante.
Concludendo: due risultati diversi ma ugualmente buoni!
Un’ultima annotazione. Nella ricetta di Nuts la cottura è realizzata in forno, io invece ho optato per quella nel tegame, rispettando comunque i tempi di cottura.

un filetto di maiale
aglio tritato due spicchi
salsa di soia tre cucchiai
olio di sesamo due cucchiai
salsa di pesce oppure Worcestershire sauce due cucchiai
zucchero di canna un cucchiaio
insaporitore per carni (a base di erbe) oppure cipolla in polvere mezzo cucchiaio
pepe un cucchiaino
Sriracha sauce oppure aglio e peperoncino tritati mezzo cucchiaio
amido di mais mezzo cucchiaio
brodo vegetale mezza tazza
olio extra vergine di oliva

Preparare la marinata combinando aglio tritato, salsa di soia, olio di sesamo, salsa di pesce, zucchero di canna, insaporitore per carni, pepe e Sriracha sauce. Porre marinata e filetto in una busta ermetica tipo ziploc (funzionerà bene anche un semplice sacchetto per alimenti, ben chiuso) e lasciare in frigorifero almeno tre ore.
Mettere la carne a rosolare in un tegame coperto con l’olio di oliva, girandola su tutti i lati.
Aggiungere quindi il liquido della marinata e il brodo, e proseguire la cottura per circa mezzora.
A questo punto estrarre la carne e lasciarla raffreddare. Al momento di servire, addensare la salsa sul fuoco con l’aiuto dell’amido dissolto in poca acqua calda e accompagnare con semplice riso bollito.

Asian pork tenderloin

one pork tenderloin
minced garlic two cloves
soy sauce three tablespoon
sesame oil two tablespoon
fish sauce or Worcestershire sauce two tablespoon
brown sugar one tablespoon
meat seasoning or onion powder 1/2 tablespoon
pepper one teaspoon
Sriracha sauce or minced garlic and chili 1/2 tablespoon
corn starch 1/2 tablespoon
(vegetable) broth 1/2 cup
extra virgin olive oil

Combine minced garlic, soy sauce, sesame oil, fish sauce, brown sugar, meat seasoning, pepper and Sriracha sauce. Put the marinade and the tenderloin in a ziploc bag and let it in fridge for at least three hours.
Brown meat in a covered saucepan with olive oil, turning it on each side.
Add the marinade and broth and continue to cook for about half an hour.
Fish out the meat and let cool.
Dissolve corn starch in little warm water and add at the meat sauce on the stove, until the sauce reaches the desired thickness. Serve with boiled rice.

giovedì 12 gennaio 2012

Crostata con porri e carciofi


Recipe in English

Pasta sfoglia surgelata... addio per sempre: in fondo non è mai stato vero amore fra noi, sarai anche brava a gonfiarti ma non mi basta... ti ho solo usato!
Pasta brisée... hum, ecco, forse dovremmo non vederci per qualche tempo, provare nuove esperienze... è che ti trovo troppo rigida, persino dura talvolta ... ebbene si, lo confesso: è stato un vero e proprio colpo di fulmine con questo nuovo impasto, veloce e facilissimo con cui realizzare crostate e torte salate... trovato sul web, merita di essere provato.

Ingredienti

Base

farina 250 gr
olio extravergine di oliva 100 ml
acqua tiepida 100 ml
un cucchiaino di sale
un cucchiaino di lievito istantaneo per pizze e torte salate

Farcia

un porro grande
tre carciofi
timo essiccato
pepe bianco
olio extra vergine di oliva
sale

Mondare i carciofi fino al cuore e tagliarli a fettine, raschiare i gambi eliminando le parti più dure e tagliarli a rondelle.
Affettare anche il porro. Mettere nel tegame olio, porri e carciofi, salare, coprire e stufare aggiungendo un po’ d’acqua se necessario. A fine cottura, quando le verdure saranno morbide ma non disfatte, aggiungere il timo e il pepe.
Preparare l’impasto per la base mescolando velocemente farina, olio, acqua, sale e lievito.
Stendere l’impasto in una teglia piccola e volendo, conservarne una parte per imprigionare la farcia. Una volta composta la crostata infornare a 180 gradi per circa quaranta minuti.

Crostata with leek and artichokes

Dough

flour 250 gr
extra virgin olive oil 100 ml
lukewarm water 100 ml
salt a teaspoon
instant yeasts a teaspoon

Filling

a large leek
three artichokes
dried thyme
withe pepper
extra virgin olive oil
salt


Clean artichokes up to hearts and scrape the stems from hardest parts. Slice artichokes and leek. Put veggies in a saucepan with oil and salt, cover and stew - adding some water if necessary - until soft but not overcooked. Season with thyme, about half a tablespoon, and pepper.
Prepare the dough mixing flour with oil, water, salt and yeast and kneading briefly. Roll the dough in a little pan and if you like, save a little part for the lattice. Make crostata and bake at 180 degrees for about forty minutes.