giovedì 19 aprile 2012

Piadina romagnola


Recipe in English

La vera diva di Romagna è lei! Per diventare dei devoti ammiratori però bisogna assaggiare quella fatta in casa o per lo meno una versione fresca e artigianale... le piadine confezionate della grande distribuzione, con il loro sapore anonimo, non riusciranno mai a comunicare quell'emozione gustativa della piada casalinga.

Ricordate che

Il latte può essere sostituito con l'acqua

Alcune signore usano il lievito chimico, oppure un pizzico di bicarbonato. Io preferisco il lievito naturale (qui si usa secco)

Tradizionalmente si usa lo strutto ma anche con l'olio viene buonissima, a voi la scelta

Ingredienti

farina 0 500 gr
latte 250 ml
olio extravergine di oliva oppure strutto da 50 a 70 gr
miele un cucchiaino
lievito di birra secco un cucchiaino
sale 7 gr


Intiepidire il latte.
Stemperare il lievito in poco latte con l’aggiunta del miele.
Combinare tutti gli ingredienti, impastare bene e lasciare riposare l'impasto avvolto in pellicola trasparente per circa mezzora.
Dividere l’impasto in circa sei pezzi. Stendere ciascun pezzo al matterello cercando di imprimere all’impasto una forma circolare e schiacciata di circa 22 - 24 cm di diametro.
Scaldare un testo - lo strumento specifico per cuocere la piadina - oppure una semplice padella.
Cuocere ogni piadina su fuoco vivace girandola più volte e punzecchiandola con i rebbi di una forchetta per prevenire la formazione di bolle.
Il giusto tempo di cottura dipenderà dallo spessore della piadina e dall’intensità del fuoco: una cottura troppo prolungata renderebbe la piadina eccessivamente secca e dura. Già dopo i primi tentativi imparerete a cuocerla perfettamente.
La piadina deve essere conservata pochi giorni in un sacchetto di plastica e in frigo altrimenti indurirà, velocemente e inesorabilmente. Può essere congelata. Al momento di consumarla scaldarla in padella fino a farla tornare calda e fragrante.
Servire con salumi, prosciutto, formaggi, miele... o con ciò che piace.


Piadina romagnola


Flour type 0 500 gr
milk or water 250 ml
extra virgin olive oil or lard 50 - 70 gr
honey a teaspoon
dry yeast a teaspoon or a pinch of baking soda
salt 7 gr

Mix yeast and honey in little lukewarm milk.
Combine all ingredients kneading well. Set aside wrapped in plastic wrap for half an hour.
Divide the dough in about six parts. Roll out every piece trying to obtain a circular shape of about 22 - 24 cm in diameter.
Heat a skillet and cook every piadina on a medium flame turning on each side and pricking it with a fork to prevent bubbles.
Cooking time will depend from thickness of piadina and from intensity of the flame:
if the cooking time is too long the piadina will be hard and dry. After a few tries you’ll find your right time.
It can be stored in a plastic bag for several days in fridge or frozen. Heat the cold or frozen piadina in a skillet before serving!
Serve with prosciutto, cheese, salami, honey or what you prefer.

6 commenti:

  1. Già..un vero e proprio simbolo della romagna! ... Io la faccio con acqua e bicarbonato....e strutto.... Ma è da un po' che voglio provarla con l' olio! La tua è venuta benissimo!

    RispondiElimina
  2. Gorgeous flatbread!!! So yummy and better than anything I could ever buy!

    RispondiElimina
  3. sì è proprio vero! se vai in Romagna e non mangi almeno una volta la piadina sei un eretico!!!la mia preferita: crudo,squacquerone e rucola!
    grazie per la ricetta!!!

    RispondiElimina
  4. Nothing beats homemade..i keep repeating that in my head:) and you just proved that it is true. Looks perfect, Lilla! Thank you for inspiring me to try it myself!

    RispondiElimina
  5. This is such a pretty flatbread! So much better than store bought! HUGS! :D

    RispondiElimina
  6. Wow! Piadina romagnola looks like a indian flat bread u done so perfectly.. must try..

    RispondiElimina