lunedì 16 maggio 2011

Crostata con composta di fragole


Recipe in English

Attraverso le conserve cerchiamo di catturare i sapori di stagione per averli a disposizione il più a lungo possibile. I sottolio, le salamoie, le marmellate... stratagemmi deliziosi che implicano una trasformazione della materia originaria in qualcosa d’altro, talvolta anche migliore... quello che accade per esempio a una melanzana che finisce sottolio o a una cotogna che diventa gelatina!
Le fragole poi, che vivono una stagione breve prima di lasciare il passo agli altri frutti dell’estate, si distinguono per la deperibilità della loro polpa e quindi, se non consumate subito, per l’esigenza di essere conservate.
Così, se da una parte la marmellata diventa la soluzione ideale per imprigionare il gusto delle fragole in una congrua quantità zuccherina, la composta si rivela come un artificio irresistibile di pronto consumo e di veloce preparazione, non troppo dolce, ideale per farcire crostate, crêpes, per arricchire torte e cheesecake, o per essere spalmata semplicemente sul sul pane...


Un’unica raccomandazione che mi sento di fare prendendo spunto da questa ricetta è quella di usare soltanto fragole e limoni biologici. Il Diario Gastronomico, pur non ribadendo a ogni pagina la sua scelta, è convinto sostenitore dell’agricoltura biologica e della biodiversità, nel rispetto della salute di ciascuno di noi e della natura. Sembra che le fragole siano fra i frutti più trattati con pesticidi, e quindi fra i più nocivi! Il risparmio è importante, ma ancora di più lo è il rispetto di noi stessi e dell’ambiente in cui viviamo. Di più, da quando ho deciso di acquistare soltanto prodotti biologici, in teoria più cari, sciupo meno denaro. Invece di cedere alle lusinghe delle offerte dei supermercati, che ci convincono a comprare molta più merce di quella che effettivamente ci serve, acquisto poco alla volta, e non spreco nulla. E a quelli che con un misto di disappunto e ignoranza dicono che “...tanto è tutto inquinato, non serve a niente...e poi è impossibile fare il biologico...qualcosa ci mettono sempre” rispondo che il primo è un ragionamento assurdo, perché se anche vivessimo in un territorio radioattivo e saturo di diossine questo non ci autorizzerebbe ad aggiungere un altro elemento nocivo come i pesticidi! E agli altri - e ne ho sentiti tanti - quelli che insinuano il qualcosa ci mettono sempre, dico che qualcosa non è tutto, e poi bisogna vedere che cosa è: rame e zolfo ad esempio sono cosa differente da sostanze velenose concepite originariamente come armi chimiche (per fare la guerra!) e poi convertite in agricoltura... non è un mistero che questo siano, in definitiva, molti dei pesticidi che ci ritroviamo quotidianamente scodellati nel piatto.




La composta

Ingredienti

fragole 600 gr
zucchero 100 gr
il succo di mezzo limone

Mondare, lavare, tagliare le fragole e metterle a cuocere in una pentola su fuoco medio.
Quando avranno cominciato a cedere l’acqua aggiungere lo zucchero e il succo di limone.
Continuare la cottura per circa un’ora, o fino al raggiungimento della desiderata consistenza.

La crostata

Ingredienti

farina 200 gr
zucchero 100 gr
burro 100 gr
due tuorli d’uovo
la buccia grattugiata di un limone
composta di fragole 200 gr

Sbattere i tuorli con lo zucchero.
Impastare il burro freddo tagliato a pezzetti con la farina, ottenendo un composto sabbioso.
Unire uova e zucchero con farina e burro, impastando brevemente.
Foderare con i due terzi della frolla una teglia imburrata di ventiquattro centimetri.
Aggiungere anche la composta e completare con la restante pasta frolla tagliata a strisce, formando una griglia.
Cuocere in forno a 180 gradi per circa 35 minuti.


Crostata with strawberry compote

Compote

Ingredients

strawberry 600 gr
sugar 100 gr
juice of half lemon

Wash, hull and cut strawberries.
Put strawberries in a saucepan over medium fire.
After a few minutes add sugar and lemon juice.
Continue to cook, stirring occasionally, for about an hour or until thicken.

Crostata

Ingredients

flour 200 gr
sugar 100 gr
butter 100gr
two egg yolks
grated zest of half a lemon
strawberry compote 200 gr

Beat yolks with sugar.
Combine flour with cold butter, until the mixture has the consistency of coarse crumbs.
Combine yolks and sugar with flour and butter kneading lightly, just until the dough comes together into a ball.
Roll out and place part of the dough in a buttered pan of 24 cm in diameter. Pour the strawberry compote and complete with remaining dough cut in strips and forming a lattice.
Cook in oven a 180 degrees for about 35 minutes.

11 commenti:

  1. Ciao Lilla! Grazie per tua bonvenuto! Ma tua foto sono bellissima! Siamo piacendo Roma molto! La Pizza, la pasta e il gelato sono delizioso. Partiamo per 5terre, presto. Forse possiamo mangiare tua crostata e fragole un giorno. E' fantastico!

    RispondiElimina
  2. Oh my goodness, the crostata look and sounds fantastic lilla!
    Great combination and fantastic photos!!

    RispondiElimina
  3. Such a beautiful crostata, Lilla! That top photo is just gorgeous...I want to dive in and eat a slice. Thanks for sharing this winner :)

    RispondiElimina
  4. Concordo con le scelte bio del Diario :)
    La marmellata l'ho fatta, ce l'ho sia con il timo limone che semplice...non mi resta che frollare :)
    bacioni

    RispondiElimina
  5. This looks so beautiful, Lilla! I would love to try a slice! It sounds wonderful...very pretty work!

    Hugs & Happy Blessings,
    Tammy

    RispondiElimina
  6. Wow, Lilla ... what a gorgeous and mouth watering pictures :)

    RispondiElimina
  7. Oh, yum. That strawberry compote looks so good. These photos make me really WANT this crostata. Absolutely lovely. Congrats on the Top 9!

    RispondiElimina
  8. Cara Lilla-Grazie per la tua gentile complimento. La tua crostata è incredibile e bellissima con la composta di fragole fatta in casa!
    Bacioni!
    xoxo

    RispondiElimina
  9. ciao, il tuo blog è veramente meraviglioso , tu abiti a bologna???

    RispondiElimina