sabato 26 marzo 2011

Torta di pane al radicchio


Recipe in English

Il radicchio tardivo, così bello e buono se non è troppo amaro, diventa il ripieno ideale per un semplice pane farcito, ottimo per una merenda all’aria aperta, un brunch domenicale, come complemento in un buffet offerto per le più disparate occasioni... oppure come cibo di salvamento per le famiglie investite da un’inaspettata influenza primaverile :P
Concepito nell’humus patriottico dei giorni scorsi, ovvero: vagamente ispirato all’impanata ragusana - per la quale nutro una vera e propria venerazione gastronomica e con la quale mi riprometto di cimentarmi al più presto - ma farcito con elementi decisamente nordici come il radicchio e lo speck, si è rivelato un’ottima soluzione per declinare la classica torta salata tipo quiche in chiave leggera, senza burro nell’impasto e senza panna nella farcia... ma comunque buonissima!

Ingredienti

radicchio tardivo 150 gr
cipolla 75 gr
speck 50 gr
yogurt naturale 50 ml
semola di grano duro 250 gr
lievito di birra 10 gr
sale e pepe
olio extravergine di oliva


Unire mezzo cucchiaino di sale alla semola.
Impastare la semola con il lievito di birra dissolto in poca acqua tiepida e con un cucchiaio di olio. Mettere a lievitare in una ciotola coperta da un panno o da pellicola in un luogo riparato da sbalzi di temperatura per qualche ora.
Tritare la cipolla e tagliare il radicchio a pezzetti.
Soffriggere la cipolla in un tegame con olio, quindi aggiungere lo speck tagliato a fiammifero e poi il radicchio. Proseguire la cottura per pochi minuti, aggiustando di sale e pepe.
Aggiungere lo yogurt.
Stendere l’impasto di pane con un matterello e ottenere due dischi, uno più grande e uno più piccolo: a questo scopo ci si può aiutare con un piatto piano e uno fondo, da usare come modelli.
Posare il disco grande su una teglia antiaderente unta con un po' d'olio, versarvi sopra l’impasto lasciando libero un margine di qualche cm, coprirlo con il disco piccolo e, sollevando i bordi di quello maggiore, sigillare la torta. Bucherellare la parte superiore della torta con i rebbi di una forchetta.
Cuocere in forno a 250 gradi per circa 15 minuti.



Radicchio pie

radicchio tardivo 150 gr
onion 75 gr
speck 50 gr
durum wheat semolina 250 gr
brewers yeast 10 gr
yogurt 50 ml
salt and pepper
extra virgin olive oil


Add salt to semolina.
Knead semolina with a tablespoon of oil and with brewer’s yeast dissolved in lukewarm water.
Let rise for few hours.
Chop the onion and cut radicchio in small pieces.
Sauté onion in olive oil, add speck cut in sticks and after a few minutes, radicchio.
Continue to cook for few minutes, seasoning with salt and pepper.
Add the yogurt.
Roll out the dough with a rolling pin obtaining two disc, one larger and one smaller: for this purpose we can use a flat dish and a bowl as models.
Place the large disc on a greased baking pan, pour over the filling leaving a margin of about one inch, cover with the small disc and, lifting the edges of the larger, seal the cake.
Prick the top of the cake with a fork.
Bake at 250 degrees for about 15 minutes.


Nessun commento:

Posta un commento