giovedì 23 settembre 2010

Lobkhashu



Recipe in English

Souvenir gastronomico di un viaggio mai fatto. Ecco la storia di questa ricetta, con la quale partecipo alla raccolta Fornelli in vacanza di Cook and the City. Viaggiare mi piace, ma sembra che negli ultimi tempi, per un motivo o per l’altro, finisca sempre col ripercorrere il solito tragitto. Di più, alle volte sembra che il mondo intorno a me si sposti per farmi raggiungere, pur restando ferma, le mete gastronomiche più incredibili. Prendiamo per esempio la strada dove vivo e dove persone provenienti dai luoghi più lontani sono ora diventati i miei nuovi vicini di casa: non ci sono ristoranti tipici che possano reggere il confronto con la ricchezza e l’originalità dei loro assaggi di cucina. Altrimenti, incontri scaturiti nell’ambito professionale o semplicemente per caso sono all’origine di scambi culturali di tipo gastronomico, come quella volta che, aiutando ad organizzare un rinfresco di cucina armena, mi venne fatto dono del ricettario familiare delle signore che presiedevano all’evento. É proprio fra le pagine di quel libretto che ho incontrato il Lobkhashu, paté di fagioli speziato, una ricetta golosa e poco nota come richiede la raccolta, e dal tono decisamente esotico.

Ingredienti

fagioli borlotti 400 gr
una cipolla grande
10 noci
un cucchiaio colmo di farina
cardamomo
peperoncino
qualche stigma di zafferano
sale
olio extravergine di oliva
olive nere denocciolate e gherigli di noce per guarnire.

Passare al setaccio i fagioli lessi: senza le bucce ridurranno il loro peso di circa 70-100 grammi.
Soffriggere la cipolla tritata.
Tritare le noci.
Tostare la farina in un padellino antiaderente.
Sciogliere lo zafferano in pochissima acqua.
Pestare finemente, se necessario, cardamomo e peperoncino.
Unire tutti gli ingredienti in una ciotola, mescolare con cura, aggiustare di sale e guarnire con olive e noci.


Lobkhashu

borlotti beans 400 gr
a large onion
10 walnuts
a heaped tablespoon of flour
cardamom
chili
some stigmas of saffron
salt
extra virgin olive oil
pitted black olives and walnuts for garnish.

Sieve the boiled beans: without the skins the weight will reduce of about 70-100 grams.
Fry the chopped onion.
Chop walnuts.
Toast the flour in a nonstick pan.
Dissolve saffron in a little water.
If necessary, grind cardamom and chili.
Combine all ingredients in a bowl, add salt and garnish with olives and walnuts.

1 commento:

  1. mi sa che stiam passando lo stesso periodo per quel che riguarda viaggi! Passerà!:) cmq la cucina è un ottimo mezzo per viaggiare ... soprattutto se si hanno come fonti persone vere, non solo libri, storie, varianti personali etc...
    questa cremina di fagioli non la conoscevo...ma già me ne sono innamorata!:)
    baci cara Lilla!

    RispondiElimina